PITTI UOMO 101

Più affluenza del previsto e tanta fiducia: la tre giorni di Pitti Uomo 101 è iniziata con il piede giusto e si è conclusa con un’iniezione di ottimismo per il settore.

Nonostante la difficile situazione ed alcune disdette last minute da parte di alcuni espositori, Pitti Uomo ha inaugurato la stagione fieristica 2022.

La manifestazione conta circa 600 espositori, ben lontani dai numeri pre-pandemici, ma raddoppiati rispetto all’edizione dello scorso Giugno.

Il periodo è molto difficile, è già stato un miracolo poter organizzare questa edizione di Pitti” ha spiegato il Sindaco di Firenze Dario Nardella.

La situazione attuale ha infatti costretto Pitti Immagine ad annullare alcuni eventi ed ha impedito la partecipazione ai buyer di Cina, Russia, Corea e Giappone, per quanto riguarda gli States la partecipazione è dipesa dalle varie aziende. Le misure di sicurezza sono rigide: sono stati create delle aree tampone ed è possibile mangiare solo in alcuni luoghi prestabiliti.

La cerimonia d’inaugurazione si è svolta all’Unicredit Theatre alla Fortezza da Basso alla presenza del Sindaco Nardella che ha parlato anche del progetto per il nuovo padiglione Cavaniglia su progetto di Stefano Boeri: la riqualificazione di tutta la Fortezza, compresa la creazione dei nuovi padiglioni, si concretizzerà tra il 2022 e il 2023.

0 11