DUCO Italy: cosa ne pensano i General Manager degli Hotel di Firenze

Duco è tornato a Firenze dal 21 al 25 marzo, l’evento dedicato al turismo di alto livello, promuove sin dalla sua prima edizione l’ospitalità italiana ai più importanti buyer del settore accompagnandoli ad esplorare ogni sfaccettatura della destinazione e le sue eccellenze. 

Così abbiamo chiesto ad alcuni nostri Soci, General Manager dei principali Hotel a cinque stelle che stanno partecipando all’evento, come la pensano a proposito dell’importanza di DUCO.

Domenico Colella, The St. Regis Firenze + The Westin Excelsior
Negli ultimi due anni, abbiamo visto un enorme cambiamento nei viaggi e nell’ospitalità che ha influenzato il comportamento dei consumatori e ha fatto riconsiderare agli albergatori i loro modelli di business modelli di business. Il nostro settore ha probabilmente visto più cambiamenti in questi ultimi due anni che nei decenni precedenti. Tuttavia, le prospettive sono in costante miglioramento. Da qualche mese a questa parte abbiamo assistito a un costante aumento dei viaggi di piacere e a un e un progresso iniziale per i viaggi d’affari. Crediamo che ci sia una domanda repressa per per le esperienze di viaggio d’affari e di piacere che la gente che la gente si è persa. Viaggiare è ora diventato un bisogno. Mentre la pandemia ha scatenato l’ascesa delle videochiamate e dei webinar, abbiamo tutti provato il dolore di usare la tecnologia per le riunioni. Noi sentiamo sempre più spesso dai nostri clienti aziendali che sono sono ansiosi di tornare alle riunioni faccia a faccia e agli eventi. Il sito settore dell’ospitalità è tutto basato sulle persone. Vedere DUCO tornare a Firenze rappresenta esattamente questo: il ritorno sia al ai viaggi di piacere e d’affari. Non vediamo l’ora di riaccogliere i nostri vecchi e nuovi amici dell’ospitalità dell’industria dell’ospitalità, riunendoci e interagendo con fiducia e in un ambiente sicuro.

Max Musto, Four Seasons Hotel Florence
Dopo un altro anno difficile, non potremmo essere più felici di vedere i turisti che finalmente tornare a Firenze e prenotare il loro soggiorno per questa primavera ed estate. Io sono fiducioso che questa sarà una grande stagione per la nostra destinazione con il ritorno del turismo americano, uno dei più grandi mercati turistici di questa città. mercati turistici. Molte persone stanno scegliendo proprietà di lusso per il loro soggiorno, fidandosi di questi marchi per il loro rispetto delle procedure di sicurezza e il loro know-how nell’organizzare e suggerire le migliori esperienze per scoprire la nuova città post-pandemia. Siamo lieti di ospitare DUCO ancora una volta. È uno degli eventi più importanti in Italia, che ci aiuta a promuovere non solo Firenze, ma tutta l’Italia. Non vediamo l’ora di accogliere tutti i DUCO nella speranza di riportare Firenze al volume di visite pre-pandemico. volume di visite pre-pandemia.

Fernando Pane, Sina Villa Medici
DUCO è sicuramente tra i più attesi appuntamenti in città per quanto riguarda l’ospitalità di lusso mondiale, ma per me come direttore generale di Sina Villa Medici Autograph Collection è molto di più. Ho partecipato all’edizione 2021 lo scorso luglio scorso, che è stato semplicemente un evento straordinario, soprattutto in un momento così difficile per il nostro settore: un grande segnale per il turismo nel nostro Bel Paese. Quindi, ora non vedo letteralmente l’ora di far parte di questa 2022 edizione che, insieme alla fiducia per la prossima stagione, segnerà sicuramente l’anno della ripartenza: Non ci arrenderemo mai! Ripartiremo, ri-partiamo!

Ariela Duina, Villa Cora
Siamo stati partner orgogliosi di DUCO fin dalla prima edizione. Abbiamo sempre sostenuto e avuto fiducia in Carolina, Paula e la favolosa squadra che dà a Firenze la possibilità di ospitare i più importanti attori dell’industria del turismo e accendere la luce sulla magia della nostra città. Siamo piuttosto ottimisti sulla rinascita dell’hôtellerie di lusso. Abbiamo imparato ad adattarci ai nuovi desideri ed esigenze dei nostri ospiti e stiamo notando una buona tendenza di prenotazioni per la prossima primavera ed estate, perché la gente è sempre più sempre più disposte a viaggiare e a tornare nella bella Firenze.

Gianluca D’Angeli, Baglioni Relais Santa Croce

Siamo molto orgogliosi ed emozionati al Relais Santa Croce by Baglioni Hotels di essere la sede di registrazione ufficiale per DUCO 2022. Ho ancora bellissimi ricordi del DUCO 2021 quando siamo stati in grado di incontrarci di nuovo di persona per la prima volta durante la pandemia. È stato molto emozionante per tutti i partecipanti. Sono sicuro che che DUCO 2022 sarà un evento incredibile, quattro giorni pieni di energia e passione. Stiamo già vedendo un’ottima tendenza nelle prenotazioni a partire da aprile e un grande desiderio, su tutti i mercati, di tornare a Firenze.

Sofia Peluso, Villa San Michele, A Belmond Hotel

Il settore dell’ospitalità ha subito un pandemia, ma le crisi spesso stimolano l’innovazione spesso scatenano l’innovazione e migliorano i processi esistenti. L’ospitalità di lusso segmento dell’ospitalità di lusso, con i suoi mezzi, l’organizzazione risorse umane e finanziarie, ha indubbiamente guidato la ripresa. Il sito chiusure prolungate hanno facilitato gli investimenti in miglioramenti strutturali. L’incertezza generale e le prenotazioni dell’ultimo minuto hanno richiesto una maggiore flessibilità, così come la capacità di interpretare il mercato da una diversa prospettiva. Gli hotel di lusso sono stati in grado di organizzare offerte e programmi che andavano oltre le proprie strutture con un con un reale impatto sulla destinazione, agendo da traino per le imprese artigiane, le istituzioni culturali e la ristorazione. scena della ristorazione. La capacità di attrarre clienti di fascia alta innesca un circolo virtuoso virtuoso in tutta la città e il DUCO Travel Summit è un’occasione opportunità per promuovere l’ospitalità italiana di alto livello tra i professionisti professionisti del commercio internazionale.

Giancarlo Rizzi, Hotel Savoy

Gli hotel di lusso hanno l’opportunità e la responsabilità di rendere i loro clienti e partner più consapevoli della necessità che abbiamo di fronte. È essenziale ritornare alla comunità locale. Se si vuole che il turismo acquisti ulteriore dignità, è necessario dare un profilo qualitativo più alto alla destinazione. Il DUCO è un risultato notevole e continua ad avere successo, colmando un vuoto sul mercato del turismo di qualità italiano che durava da troppo tempo. Il sito ora è pronto a passare al prossimo capitolo.

Stefano Venturi, Villa La Massa

DUCO Travel Summit è la quintessenza dell’eccellenza, quindi il team di Villa la Massa sono molto onorati ed entusiasti di essere di essere parte attiva dell’evento, che conduce in modo cruciale la ripartenza di nuovo, considerando che nuovi mercati mercati leader come l’Australia sono ora aperti per viaggi in entrata e in uscita. DUCO è davvero una grande vetrina per le nuove caratteristiche a Villa La Massa, che è sinonimo di un’esperienza autentica in una location dove le giornate sono scandite dai suoni e colori della natura sulle rive del fiume Arno, appena fuori Firenze.

Diego Roggero, Portrait Firenze

Firenze è sempre stata una destinazione dove i viaggiatori di tutto il mondo bramano non solo di visitare, ma anche di ritornare. Il DUCO Travel Summit e la scelta di ospitare l’evento a Firenze è un’affermazione dell’importante legame tra i fiorentini e il mondo mondo intero, una nuova connessione fatta di locale, autentico, sostenibile e su misura esperienze ed emozioni locali, autentiche, sostenibili e su misura. Questa è un’opportunità per accendere una nuova consapevolezza del segmento dell’ospitalità di lusso e di come è stato in grado di adattarsi, migliorare e continuare a essere innovativo alla luce delle sfide affrontate.

Domenico Muratore, IL Tornabuoni

Sono onorato di far parte della squadra de IL Tornabuoni soprattutto in un momento in cui il turismo a Firenze sta tornando in piena attività. Il cinque stelle indipendente di lusso a cinque stelle è una nuova una nuova proprietà dinamica con una personalità propria nel cuore della mozzafiato città rinascimentale città rinascimentale e la nostra partecipazione al DUCO Travel Summit è il nostro lancio ufficiale nel mercato. Non vedo l’ora di portare questa destinazione unica alla vita e fornire un servizio senza compromessi ed esperienze ai nostri ospiti.

0 16